Search

Content

Igort e il lettering

Visto che era da un po' di tempo che Igort non riprendeva a postare regolarmente vi segnalo il suo blog, Storyteller. Come dicevo il blog viene aggiornato a fasi alterne ma ogni volta i post sono interessanti e spesso sono accompagnati da tavole in anteprima del suo lavoro come questa favolosa tavola tratta da Quaderni ucraini (che dovrebbe uscire in primavera).
Nel post più recente si è aperto uno scambio che ha per tema il lettering. Igort suggerisce ai fumettisti di farlo sempre a mano (o perlomeno di imparare a farlo a mano).

Vivo e lavoro a Fano con la mia famiglia.

Ho pubblicato i romanzi a fumetti Keires, Sali d'argento (Innocent Victim), Numeri (Magic Press), Metauro, Il brigante Grossi e la sua miserabile banda (Tunué), A caccia di rane (Topipittori), I pesci non hanno sentimenti (Coconino Press/Fandango) e Messner. La montagna, il vuoto, la fenice (Coconino Press/Fandango).

Ho disegnato Il vangelo del coyote (Guanda e Mondadori) e la trilogia FactorY (Fernandel), sui testi di Gianluca Morozzi.

Collaboro con Il manifesto e il Corriere della sera.