Search

Content

Nuovo progetto: primi disegni

Questa è una prova per il personaggio che dovrò disegnare all'interno della storia collettiva di cui presto daremo l'annuncio ufficiale di inizio lavori. Lo stile è forse ancora troppo umoristico/caricaturale ma la cosa che vorrei sottolineare è l'uso più appropriato che ho fatto della tavoletta grafica. Che non andrebbe usata per scimmiottare una tecnica tradizionale (come il mio primo disegno, vedi post qua sotto) ma per osare stili differenti, magari meno ragionati, più diretti. Pensando già a come usare i colori e i livelli di sfondo. Insomma, come già detto, un approccio differente al disegno. Intanto Gianluca (il Moroz) ha già pronto il soggetto… e con la sua proverbiale velocità esecutiva avremo pronte le sceneggiature nel giro di pochissimo tempo.

Vivo e lavoro a Fano con la mia famiglia.

Ho pubblicato i romanzi a fumetti Keires, Sali d'argento (Innocent Victim), Numeri (Magic Press), Metauro, Il brigante Grossi e la sua miserabile banda (Tunué), A caccia di rane (Topipittori), I pesci non hanno sentimenti (Coconino Press/Fandango) e Messner. La montagna, il vuoto, la fenice (Coconino Press/Fandango).

Ho disegnato Il vangelo del coyote (Guanda e Mondadori) e la trilogia FactorY (Fernandel), sui testi di Gianluca Morozzi.

Collaboro con Il manifesto e il Corriere della sera.