Search

Content

Zanna, Pazienza e Frigidaire


Questo è un omaggio a Pazienza, più precisamente a tre grandi personaggi creati da Andrea Pazienza sulla pagine di Frigidaire. Zanardi, Petrilli e Colasanti.
L'occasione è una mostra organizzata da Nigraz per i 30 anni della storica rivista di Sparagna che presto tornerà in edicola (non più come allegato).
La mostra sarà allestita al Centro Arti Visive Pescheria di Pesaro e dovrebbe aprirsi il 30 maggio.
Presto maggiori informazioni.
Di Pazienza aggiungo solo questa cosa. Non so se capita anche a voi, ma ogni volta (e dico ogni volta) apro uno dei suoi libri non riesco a non rileggerlo da capo. Oggi mi sono riletto La prima delle 3, il bellissimo Campofame, Zanardi at the war e Cuore di mamma. Tutto fantastico (anche se io ho un debole per Astarte). Come dice il mio amico Andrea, peccato che tutti quei mondi, quei personaggi oggi non siano ripresi da altri autori. Sarebbe una bella sfida.
Oggi ho anche comprato e letto Canemucco, strano esperimento di rivista con una lunga storia di Makkox e altro materiale di contorno. Consigliato vivamente.

Vivo e lavoro a Fano con la mia famiglia.

Ho pubblicato i romanzi a fumetti Keires, Sali d'argento (Innocent Victim), Numeri (Magic Press), Metauro, Il brigante Grossi e la sua miserabile banda (Tunué), A caccia di rane (Topipittori), I pesci non hanno sentimenti (Coconino Press/Fandango) e Messner. La montagna, il vuoto, la fenice (Coconino Press/Fandango).

Ho disegnato Il vangelo del coyote (Guanda e Mondadori) e la trilogia FactorY (Fernandel), sui testi di Gianluca Morozzi.

Collaboro con Il manifesto e il Corriere della sera.