Search

Content

Tavola rotonda, primo atto

In seguito ai dibattiti che si sono aperti un tutto il mondo dei blog a proposito di contratti, dei pochi soldi che girano intorno ai fumetti in generale e ai romanzi a fumetti in particolare e del mercato che non c'è (a proposito, altri commenti sui blog di Diego Cajelli e di Tito Faraci) si è deciso che si aprirà una discussione tra autori ed editori in una sede più adatta.
Claudio Stassi ha già organizzato una tavola rotonda a Lucca. Appena avremo qualcosa di preciso ne riparleremo. Per il momento si potrebbe iniziare a discuterne in uno spazio aperto (che magari il maggior ossigeno circolante farà bene allo scambio), più precisamente Andrea Garamond Ciccarelli (editore di saldaPress) invita tutti gli interessati ad una chiacchierata sull'argomento all'interno della terza edizione del Picnic Festival, domenica prossima a Reggio Emilia.
Io ci sarò.

Aggiornamento.
Ho parlato con l'amica scrittrice Carolina Cutolo. Anche nel mondo dell'editoria non a fumetti pare ci siano gli stessi problemi. Anche per questo Carolina assieme ad altri scrittori ha aperto un sito di informazione per esordienti e non solo, "per creare una specie di rete di mutuo soccorso per scrittori in balia delle convenzioni inaccettabili dell'editoria".
Il sito si chiama Scrittori in Causa e consiglio una visita.

Vivo e lavoro a Fano con la mia famiglia.

Ho pubblicato i romanzi a fumetti Keires, Sali d'argento (Innocent Victim), Numeri (Magic Press), Metauro, Il brigante Grossi e la sua miserabile banda (Tunué), A caccia di rane (Topipittori), I pesci non hanno sentimenti (Coconino Press/Fandango) e Messner. La montagna, il vuoto, la fenice (Coconino Press/Fandango).

Ho disegnato Il vangelo del coyote (Guanda e Mondadori) e la trilogia FactorY (Fernandel), sui testi di Gianluca Morozzi.

Collaboro con Il manifesto e il Corriere della sera.