Search

Content

Carta per acquerello. Un parere?

Ho ultimato gli studi preparatori delle illustrazioni per Cuore di tenebra (sono 10 in tutto).
Oggi ho iniziato a ragionare sugli strumenti. Visto che Ecoline e pennelli sintetici Winsor & Newton per me sono un punto fermo mi sono concentrato sulla carta.
Per adesso ne ho selezionate due. Entrambe con una buona grammatura. Una più cara e più adatta ai colori ad acqua, con una grana più piccola. L'altra, sempre per acquerello ma più economica.
Che dite? Quale preferite come effetto? Cliccate per ingrandire i disegni e poi ditemi.
Nel disegno a destra la matita e il pennarello scorrono meglio. Di contro il colore scivola troppo diventando meno gestibile e più piatto.
Dimenticavo, questo dovrebbe essere il nuovo volto di Marlow.

Vi segnalo anche questa bella recensione de Il brigante Grossi e la sua miserabile banda ad opera di Gabriele Blandamura che ringrazio.

Vivo e lavoro a Fano con la mia famiglia.

Ho pubblicato i romanzi a fumetti Keires, Sali d'argento (Innocent Victim), Numeri (Magic Press), Metauro, Il brigante Grossi e la sua miserabile banda (Tunué), A caccia di rane (Topipittori), I pesci non hanno sentimenti (Coconino Press/Fandango) e Messner. La montagna, il vuoto, la fenice (Coconino Press/Fandango).

Ho disegnato Il vangelo del coyote (Guanda e Mondadori) e la trilogia FactorY (Fernandel), sui testi di Gianluca Morozzi.

Collaboro con Il manifesto e il Corriere della sera.