Search

Content

Studio preparatorio e definitivo. Una comparazione



Torno ancora sulle illustrazioni per Cuore di Tenebra. Volevo mettere vicino uno studio preparatorio e un'illustrazione definitiva. La prima cosa che salta all'occhio è la sottrazione dei segni neri per dare maggior forza al colore. A livello compositivo invece non ci sono grandi differenze. A parte il personaggio in primissimo piano che ho deciso di togliere. Così facendo l'equilibrio cromatico mi sembra ne abbia guadagnato.
In generale questi studi mi hanno aiutato ad avere le idee più chiare al momento della realizzazione. Penso che adatterò questa tecnica per i prossimi lavori. Anche con i fumetti sto dando più attenzione e tempo agli storyboard e spero i risultati si vedano.

Vivo e lavoro a Fano con la mia famiglia.

Ho pubblicato i romanzi a fumetti Keires, Sali d'argento (Innocent Victim), Numeri (Magic Press), Metauro, Il brigante Grossi e la sua miserabile banda (Tunué), A caccia di rane (Topipittori), I pesci non hanno sentimenti (Coconino Press/Fandango) e Messner. La montagna, il vuoto, la fenice (Coconino Press/Fandango).

Ho disegnato Il vangelo del coyote (Guanda e Mondadori) e la trilogia FactorY (Fernandel), sui testi di Gianluca Morozzi.

Collaboro con Il manifesto e il Corriere della sera.