Search

Content

Dove si vendono i fumetti in Italia

Leggo l'interessante articolo sul blog Storie di di nessuno a proposito della vendita dei fumetti in Italia. L'autore ha posto alcune domane a diversi editori (che non arrivano in edicola) per capire come viene ripartita la vendita dei fumetti. Dalle risposte si vede che il mercato si sta spostando sempre più dalle fumetterie alle librerie di varia e a internet. Poi certo, si vende anche nelle fiere ma quello dipende dal numero di fiere a cui partecipa l'editore durante l'anno.
Quindi, il fumetto da edicola sta perdendo molti lettori mentre le fumetterie si reggono sostanzialmente sui manga (mentre qualche anno fa si reggevano su cards e merchandising). Ovvero i due principali canali di vendita stanno lentamente scomparendo.
E questo non mi pare un buon segno.

Vivo e lavoro a Fano con la mia famiglia.

Ho pubblicato i romanzi a fumetti Keires, Sali d'argento (Innocent Victim), Numeri (Magic Press), Metauro, Il brigante Grossi e la sua miserabile banda (Tunué), A caccia di rane (Topipittori), I pesci non hanno sentimenti (Coconino Press/Fandango) e Messner. La montagna, il vuoto, la fenice (Coconino Press/Fandango).

Ho disegnato Il vangelo del coyote (Guanda e Mondadori) e la trilogia FactorY (Fernandel), sui testi di Gianluca Morozzi.

Collaboro con Il manifesto e il Corriere della sera.