Search

Content

William Dafoe e le difficoltà del pennello

Un veloce Dafoe fatto direttamente con brush pen e Ecoline (non ho mai capito come pronunciarlo, qualcuno lo sa?), senza matita. In questi giorni sto impazzendo con gli inchiostri delle mie prime tavole. Ho già rifatto 7-8 tavole perché il segno tende a spandersi e il mio pennarello a fare "la goccia". Forse la nuova carta che sto usando (una Fabriano Accademia da 240g/m2)? Forse il mio brush pen è vecchio? Il troppo caldo non gli fa bene?
Fatto sta che ho comprato una nuova boccetta di china e rispolverato i miei pennelli Winsor & Newton.

Vivo e lavoro a Fano con la mia famiglia.

Ho pubblicato i romanzi a fumetti Keires, Sali d'argento (Innocent Victim), Numeri (Magic Press), Metauro, Il brigante Grossi e la sua miserabile banda (Tunué), A caccia di rane (Topipittori), I pesci non hanno sentimenti (Coconino Press/Fandango) e Messner. La montagna, il vuoto, la fenice (Coconino Press/Fandango).

Ho disegnato Il vangelo del coyote (Guanda e Mondadori) e la trilogia FactorY (Fernandel), sui testi di Gianluca Morozzi.

Collaboro con Il manifesto e il Corriere della sera.