Search

Content

Disegnando con patate e tavoletta digitale


Vi avevo già detto che per me l'estate corrisponde a sperimentare. Cercando uno stile adatto ai miei personaggi per una serie a fumetti per bambini in età prescolare ho fatto un tentativo usando la vecchia tecnica degli stampi realizzati con patate tagliate e tempera. Intervenendo successivamente con photoshop e tavoletta digitale. Il risultato è interessante ma difficilmente lo porterò avanti. Troppo complicato far convivere i personaggi con gli sfondi. Ad ogni modo è stata un'occasione divertente per passare del tempo con il piccolo Dario. :)

Vivo e lavoro a Fano con la mia famiglia.

Ho pubblicato i romanzi a fumetti Keires, Sali d'argento (Innocent Victim), Numeri (Magic Press), Metauro, Il brigante Grossi e la sua miserabile banda (Tunué), A caccia di rane (Topipittori), I pesci non hanno sentimenti (Coconino Press/Fandango) e Messner. La montagna, il vuoto, la fenice (Coconino Press/Fandango).

Ho disegnato Il vangelo del coyote (Guanda e Mondadori) e la trilogia FactorY (Fernandel), sui testi di Gianluca Morozzi.

Collaboro con Il manifesto e il Corriere della sera.