Search

Content

Tom Waits, la tavoletta grafica e il piano ubriaco…

In questi giorni piovosi, disegni e un'abbondante porzione di Tom Waits. Soprattutto ascolto i vecchi album come Closing time e Small change. Se non conoscete The piano has been drinking (not me) cercatela. Un pezzo fantastico scritto nel 1976.
Come vedete in questi mesi ho ripreso piano piano confidenza con la tavoletta grafica. E devo dire che ci sto prendendo gusto.

Vivo e lavoro a Fano con la mia famiglia.

Ho pubblicato i romanzi a fumetti Keires, Sali d'argento (Innocent Victim), Numeri (Magic Press), Metauro, Il brigante Grossi e la sua miserabile banda (Tunué), A caccia di rane (Topipittori), I pesci non hanno sentimenti (Coconino Press/Fandango) e Messner. La montagna, il vuoto, la fenice (Coconino Press/Fandango).

Ho disegnato Il vangelo del coyote (Guanda) e la trilogia FactorY (Fernandel), sui testi di Gianluca Morozzi.

Collaboro con Il manifesto e il Corriere della sera.