Search

Content

Le 10 personalità più influenti nel fumetto italiano

Stando alla rivista americana Bleeding cool, la classifica delle personalità più influenti nel mondo del fumetto statunitense è guidata da Jim Lee. Sul blog di Stefano Perullo trovate le altre 9 posizioni.
Mi sono ritrovato a pensare a quali siano quelle italiane.
Si tratta solamente di un gioco, eh? E non sono certo io quello ad avere le capacità di stilare una classifica del genere. Ma provo lo stesso. Magari mi date una mano voi.
In ordine sparso direi:
Davide Bonelli (Bonelli Editore)
Mauro Marcheselli (Bonelli Editore)
M.M. Lupoi (Panini Comics)
Francesco Meo (GP publishing)
Igort (Coconino Editore - Fandango)
aggiungerei Roberto Recchioni
tra i gionalisti Luca Raffaelli

Chi altro?

Mi suggeriscono:
Michele Foschini (Bao)
Mauro Boselli (Bonelli Editore)
Luca Boschi
Gianni Bono
Tito Faraci

Roberto Recchioni aggiunge:
Mario Gomboli
Mauro Lepore
Valentina De Poli
Simone Airoldi
Enrico Ventura
Pasquale Saviano
Claudia Bovini

Vivo e lavoro a Fano con la mia famiglia.

Ho pubblicato i romanzi a fumetti Keires, Sali d'argento (Innocent Victim), Numeri (Magic Press), Metauro, Il brigante Grossi e la sua miserabile banda (Tunué), A caccia di rane (Topipittori), I pesci non hanno sentimenti (Coconino Press/Fandango) e Messner. La montagna, il vuoto, la fenice (Coconino Press/Fandango).

Ho disegnato Il vangelo del coyote (Guanda e Mondadori) e la trilogia FactorY (Fernandel), sui testi di Gianluca Morozzi.

Collaboro con Il manifesto e il Corriere della sera.