Search

Content

Fumetti in TV: Fumettology

Non sto parlando di Supergulp ma del nuovo programma tv di Rai5, Fumettology.
Ieri sera è andata in onda la prima puntata dedicata a Tex.
A me è piaciuta, sicuramente un buon prodotto tradizionale (con buone musiche, un buon montaggio) anche se nel 2012 parlare di storie anacronistiche come quelle di Tex (i lettori direbbero "senza tempo") fa sempre un certo effetto.
La cosa che meno mi convince di tutta l'operazione è il fatto di rappresentare il fumetto come un'insieme di personaggi più o meno famosi. Il fumetto non è (solo) Topolino, Tex, Lupo Alberto etc, ma un mondo ricco di sfaccettature (autori, tendenze, generi, i romanzi a fumetti, le webserie). Nei contenuti, è un programma che avrei potuto vedere (e godermi) tranquillamente 20 anni fa.
Che poi oggi in Italia non ti permettano di realizzare un programma che parli di fumetto in maniera più ricca e articolata è un altro problema. Speriamo le cose cambino in fretta.
Ad ogni modo continuerò a seguirla. Complimenti a Alessio Danesi e agli altri autori.

Presto si dovrebbe riuscire a rivederlo sul sito della Rai, qua.

Vivo e lavoro a Fano con la mia famiglia.

Ho pubblicato i romanzi a fumetti Keires, Sali d'argento (Innocent Victim), Numeri (Magic Press), Metauro, Il brigante Grossi e la sua miserabile banda (Tunué), A caccia di rane (Topipittori), I pesci non hanno sentimenti (Coconino Press/Fandango) e Messner. La montagna, il vuoto, la fenice (Coconino Press/Fandango).

Ho disegnato Il vangelo del coyote (Guanda) e la trilogia FactorY (Fernandel), sui testi di Gianluca Morozzi.

Collaboro con Il manifesto e il Corriere della sera.