Search

Content

Samuel L. Jackson e Django


Torna il tag Cinema.
Se amate il cinema amate Tarantino, non ci sono dubbi. Si vede che si diverte a fare il suo mestiere come noi ci divertiamo a vedere i suoi film. Questo non toglie che Django abbia molti difetti, perdendosi nella esile trama dal finale superfluo (per non parlare dei brutti camei di Nero e Tarantino stesso). Bravissimi i cattivi, Di Caprio e (un irriconoscibile) Samuel Jackson su tutti.

Vivo e lavoro a Fano con la mia famiglia.

Ho pubblicato i romanzi a fumetti Keires, Sali d'argento (Innocent Victim), Numeri (Magic Press), Metauro, Il brigante Grossi e la sua miserabile banda (Tunué), A caccia di rane (Topipittori), I pesci non hanno sentimenti (Coconino Press/Fandango) e Messner. La montagna, il vuoto, la fenice (Coconino Press/Fandango).

Ho disegnato Il vangelo del coyote (Guanda) e la trilogia FactorY (Fernandel), sui testi di Gianluca Morozzi.

Collaboro con Il manifesto e il Corriere della sera.